17.10.05

Sogno marino


E ho nuotato fino alla fine. Fradicio nei vestiti e nella mente ho consegnato la pergamena.
Arruolato in tronco. Marinaio in servizio di una sgangherata nave da crociera avventuriera.
Nessuna destinazione. La missione unica: sopravvivere.
La nave è una saldatura ripetuta all'infinito di lamine di acciaio legate da chiodi e tra le quali scorre muffa e melma.
Il mare la scataballa di quà e di là.
Sulla nave comandanti strani vogliono ordinarmi anche un "respiro ordinato" e strane donne si aggirano per i compartimenti a tenuta stagna.
D'improvviso, il mare si spacca. Come se una lama divina avesse segato l'oceano a metà.
Il mare di fronte si abbassa. Quello dove siamo si innalza. Tra i due una ferita larghissima che invece di sputar sangue piomba nel vuoto.
A tutto motore la nave. Saltiamo. Chiudiamo le porte a tenuta stagna.
Saltiamo e atterriamo nell'altro mare.
La nave affonda.
Uno. Due. Tre. Quattro. Cinque. Sei secondi. Riemergiamo.
Acqua dentro. La barca pende da un lato pieno di liquido salatao. Nessuno è terrorizzato.
Io mi guardo nello specchio di metallo lucido.
Calma imperturbabile. Già sapevo doveva succedere.

Altra ferita. Altro sardo. Riaffonda. Mi appare una femmina di una bontà divina.
Si solleva la gonna e si siede a cavalcioni sulle mie ginocchia guardandomi la faccia.
Mi scopa così. Col mare in burrasca, la nave mezza abbattuta, i comandanti di là a fare i coglioni.

Altro fendente.
E' un salto eterno. Un sogno stucchevole.
Sbattutato da un mare all'altro. L'altro uguale al primo.
Stessa tempesta. Stessa nave. Stesso equipaggio. Stesso orgasmo.
Stessa vita del cazzo.
Mi chiedo quando approdo.
Forze mai. Forze son già a terra.
Ma non sono solo.
Siamo tutti nella stessa barca.

6 commenti:

Sjoker ha detto...

si si, stiamo tutti sulla stessa barca... ma io sto a poppa

Anonimo ha detto...

Mica siamo tutti PERVERTITI...

Anonimo ha detto...

Oj Pié, me pare o' pescio!

Diavoletto_Taz ha detto...

Il blog è mio e ci lascio quello che cazzo mi pare.
La gente di merda colonizza già gran parte delle cose.
Il mio blog lo colonizzo io.
E se vuoi, caro anonimo ,posso sempre scassarti il culo.
Chiedi alla tua dama per conferma.

Pietro ha detto...

Spero che non pensi che sia io mandare comemnti anonimi sul tuo blog, visto che scrivi Piè... e visto l'ultimo scambio di mail che abbiamo avuto e alcuni commenti da alcuni utenti che sono un palese tuo clone.....
Guarda il mio IP.
Trovi solo un'altro commento (anonimo) da questo indirizzo, e non credo che stessi scassando il cazzo.
Inoltre a quell'ora sono in viaggio....
Se poi parli di altri Pietro, pasienza, ti ho testimoniato il fatto che seguo il tuo blog, ma con rispetto e senza intervenire, perchè se lo facessi userei violenza alla mia coerenza.
Io se devo dire delel cose a favore di qualcuno lo posso fare inche in anonimato, ma mai lo farei per dirne male.
Carminù, i "nun scass o cazz" perchè non mi appartiene.


Pietro R.

Sjoker ha detto...

taz ma tanto ti abbiamo sgamato... e' inutile che fai... scioe' i commenti anonimi sei tu stesso che li fai.

senno' non si spiegherebbe il fatto che del noce ancora si deve sospendere per il tuo blog. e scioe'... e' vero.