11.4.06

Politiche 2006 - parte II

Ore 03:33.
Abbiamo
pareggiato.
I coglioni e le teste di cazzo hanno dimostrato che per inculare davvero come si deve un popolo c'è bisogno di tutti: fifty/fifty.

Ma la fessa... Dove stà la fessa?
Era come sospettavo... la fessa siamo noi.

Eiaculati in volto dalla democrazia si, ma con orgoglio.
Tuttavia, nonostante dovessi svegliarmi appiccicaticcio, Mastella... Mastella ufficialmente non esisterà più, perché pure il papa l'ha schifato.

Preparo i bagagli: me ne vado in Francia, lì almeno se mi scasso il cazzo scendo con la latta di benzina, piglio la prima macchina che passa e dò fuoco.

Questa è la libertà: aprire la finestra, affacciarsi e dire:
- M'avita scassato o' cazzo! Mo' appiccio tutto coso!! All'anema e chivemmuort!
Scendere e appicciare davvero tutto senza nessun manganello che si abbassa a sfondare crani aggratis, guardare la telecamera del TG1 e maniarti il pesce e vedere che davvero andrà in onda in prima serata.

Mò non lo so se abbiamo pareggiato davvero, o se Berlusconi (come da me pronosticato) si menerà a negare tutto o, peggio, a fare il colpo di stato. L'unica cosa è che io in Italia non ci voglio stare più e, se proprio devo votare ancora, non voglio più votare per un governo diverso, ma per un popolo meno stomachevole.

Nonostante non dormirò per un pò, perseguitato dalle facce di muorto di Prodi e Fassino che urlano al microfono
-"Abbiamo vinto! Governeremo per CINQUE ANNI!"
auguro buonanotte a tutti per i prossimi 1826 giorni... se solo ci lasceranno il letto per dormire.

P.S. Interrogato un operaio con contratto a termine, povero e stracciato che urlava di aver votato Berlusconi, circa lo sviluppo della sua codizione economica e patrimoniale dell'ultimo quinquennio, lui risponde con tono alquanto irritato, e sfiornadosi i capelli, che GGESUCRISTO è grande, ma che, nonostante tutto, stà con la pancia all'aria.
Ed è stato mentre gli proponevo delucidazioni sull'opulatezza del voto, che siedeva di sbotto rinchiudendosi in religioso silenzio francescano svuotando la Peroni con gli occhi fissi su uno schermo che sbrilluccicante falsi ECSITPOLL.
Lui non ha votato.
La parte di cervello sodomizzata dalla TV a cui è imputata la funzione interpretativa dei bisogni politici, ha guidato la sua mano nel disegno della ICS.
Passato domani anche lui, con milioni di Italiani, sosterrà in un coro roboante che Berlusconi e la destra sono una merda. E che lui, proprio lui, non ha mai votato Forza Italia. Anzi.

3 commenti:

ilcavatappi ha detto...

il commento più lucido su questo risultato elettorale lo trovi sul nostro blog...vieni!

ilcavatappi.splinder.com

tivibbì

ilcavatappi ha detto...

passa a trovarci.
troverai un disegnino divertente...
silvio è come quelli che - affogando nella merda - cercano di salvarsi tirandosi per i capelli. ma lui ormai ne ha pochi!
tivibbì

Diavoletto_Taz ha detto...

x la lettrice:
leggiamo qualcosa insieme?