14.4.08

Vi scrivo La sinistra che ho visto

In anni di attività politica vi scrivo la sinistra che ho visto.


I centri sociali
Ho visto la sinistra dei centri sociali che finanzia almeno il 90% delle droghe circolanti.
Gente che a forza di senso di appartenenza al gruppo ha ritrito concetti dogmatici trovando svincolo nell'acriticismo di ogni azione intrapresa.
Ed ho visto nascere e morire Officina 99 nelle cene vegetariane e nella festa della semina della marijuana. Per poi vederli tutti in silenzio il giorno in cui sotto al terrazzo di Officina la camorra sparò in faccia a uno.
E nessun compagno vide niente. Nonostante fossero tutti sul balcone.


DS-PD-Margherita

Sono gli attuali PIDDINI, gli ex PDS. Quelli che fecere un anno la lista dei progressisti. E poi hanno inglobato Rutelli (che era un anteclericale). Sono progrediti tanto da navigare verso il centro. E i loro fanz... i fanz... che mutavano partiti che navigavano nel mare della politica italiana e si lasciavano indietro i detriti: rifondazione, partito comunista. Ed hanno ancora "L'Unità". E sopra l'Unità c'è ancora la scritta "quotidiano fondato da Antonio Gramsci". Antonio Gramsci cazzo.
Bene ho frequentato i DS. Generalmente erano ex sessantottini piegati al potere del tempo. Sono quelli che hanno fondato i sindacati e poi li hanno trasformati in sezioni staccate dei partiti, e quindi li hanno inquinati di clientelismo e vergognosa bagarre con i padroni, i forti ed i partiti che gli garantivano tessere, finanziamenti.
La maggior parte dei sindacalisti importanti sono apertamente schierati a favore dell'attuale Partito Democratico. Non farnetico affatto.
Ho avuto la sfortuna di lavorare come consulente e progettista per alcune università campane. Le università sono tutte controllate da loro: Federico II, Seconda Università di Napoli, Partenope, Sor Orsola, Università degli Studi di Cassino (Lazio) ecc.
Chi "gestiva" il mio co.co.pro. era un ex sottosegretario alla pubblica istruzione che non mi ha mai pagato. Che ha gestito milioni di euro di finanziamenti europei per mangiare lui ed amici. Per costruire strutture abbandonate. Per gestire lavoro temporaneo e creare bacini di voti.

E quando ho fatto la vertenza sindacale per avere i miei soldi, la CGIL ha strappato e infangato la mia causa. La CGIL e il tipo erano amichetti. Stretti stretti.

Mentitori di prim'ordine. Bastardi. Corrotti. Vergognosi. Borghesi e classisti. Finti personaggi che s'interessanto in maniera finta all'arte, alla letteratura ed esibiscono in pubblico il loro finto mecenatismo. Distruggerebbero ogni traccia di tutto quanto ostacola il loro cammino verso la sottomissione dell'altro.
E quando raggiungono il potere lo gestiscono con vergognosa disonestà.
Spudarti e svergognati.
Chi ne ha controprova lo dimostri.


Rifondaroli-Criticisti-Marxisti-Leninisti-Maoisti-Trotzkisti- Progressisti-Revisionisti
Un covo di inutili blateratori.
A differenza degli afferenti ai DS-PD-Margherita hanno letto qualcosa e le loro roccaforti sono i libri che hanno letto. Lo spirito critico non serve a migliorare la loro interpretazione della realtà, ma a creare divisione tra ciascuno di loro e qualunque individuo intorno a loro.
Sono perciò individualisti. Egoisti. E vogliono imporre il loro punto di vista. Ed anche se saranno in 3 o in 2 saranno un partito. Una corrente. Un pensiero con tanto di slogan e mostre dei cimeli d'odio verso gli altri "pseudocompagni" considerati meno puritani di loro.
Prendere due qualunque di quelli sopra elencati e ciascuno di loro dirà che qualunque afferente all'altro blocco comunista è coglione quasi quanto un fascista.
Completamente inutili si formano nelle riunioni che cominciano la sera verso le 20:00 in inverno e le 22 in estate (fa chic sentirsi clandestini) e urlano fino alle 1 di notte almeno per poi posare le sedie e terminare quella sera stessa la prima seduta rivoluzionaria.

Conclusione
La sinistra in Italia non rappresenta nessuno. Nessuno più.
Il capitalismo, giunto al suo apice della manifestazione delocalizzata dell'immagine spettacolare delle proiezione dei sogni degli individui, pilota le loro preferenze.
Tutti si sentono imprenditori.
L'uomo che vende le olive al mercato di Pignataro Maggiore (CE) ha confessato a mia mamma che voterà Berlusconi perché anche lui si sente un imprenditore. Di se stesso.

E si è verificato un fatto storico.
Dopo 60 anni nel parlamento non ci sarà neanche un comunista.
Il sogno della P2 (coincidente con quello Berlusconiano) è compiuto.
E siamo tutti complici.
Io. Voi lettori. E tutti i politici che l'hanno distrutta per sempre.
Amen.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche io sono precaria, 700 euro al mese per tre mesi. ierisera dopo aver guardato la tv ho avuto i peggiori incubi della mia vita.

anonima romana

Diavoletto_Taz ha detto...

Solidarietà, sorella.
E un postoletto se vieni al nord.

Anonimo ha detto...

Solidarietà, a tutti i precari come mè.
Alle commesse dei centri commerciali, ai laureati che lavorano all'IKEA come falegnami
Solidarietà alle famiglie dignitose, alle mogli e mariti fedeli, che impegnano il loro amore per un mutuo di 4 lustri.
Solidarietà a tutte le ragazze bruttine, affinchè non si sentano inferiori alle Bambole gonfiabili come Carfagna che annusa il potere come i cani da tartufo.
Solidarietà a Bertinotti, Diliberto, e tanti altri che per il parlamento contano meno di Prestigiacomo.


Un ragazzo del sud

Anonimo ha detto...

Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
di gente infame, che non sa cos'è il pudore,
si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.
Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
Questo paese è devastato dal dolore...
ma non vi danno un po' di dispiacere
quei corpi in terra senza più calore?
Non cambierà, non cambierà
no cambierà, forse cambierà.

anonima romana

(grazie per il postoletto e....per la solidarietà)

Lucia Cirillo ha detto...

Non mollare...consentimi però un umilissimo suggerimento, che provo a ribadire anche a me stessa: non cedere alla rabbia, non essere malmostoso. Abbiamo bisogno di moltissima calma e lucidità. Altrimentio qui non si fa un passo.
Solidarietà. Sempre.

Anonimo ha detto...

taz..sei un mito hai sempre dipinto bene la realta' della vita in ogni situazione, ti seguo da un pò e ho letto varie cose tue, scritte sul blog.
sono di destra e quindi contrario alle tue idee politiche.
questo intervento che hai fatto sulla sinistra, la si e' sempre saputa.e sempre sara' cosi'." i comunisti " hanno sempre voluto come interesse unico il potere..e mai il bene comune...quindi amen!
ti faccio i miei complimenti sinceri
ZI ZI.

Anonimo ha detto...

Taz ,i miei complimenti a te... mi hai lasciata senza parole

Diavoletto_Taz ha detto...

Oppaura del destrORSO! :)

Ettù, milady, da dov'è che sbuchi?

milady ha detto...

da sotto il tuo divano pieno di vita