19.12.05

Modena City Ramblers


Viaggiavo per siti, alla ricerca di qualche concerto decente.
L'ultimo bel CD ascoltato era, fino a qualche minuto fa, "25 Aprile" dei Modena City Ramblers.
Ottimo album. In tutto. Non ne sentivo uno così buono in ogni traccia da almeno 4 anni.
Arrivo sul loro sito (www.ramblers.it).
Il cantante se ne va.
Un urlo della serie
- Mannacciasantaaaaaaaaa!!!
ha scetato tutta la gente del palazzo in cui vivo.
Se nè andato il cantante dei MCR.
Nacciasant.
Mi pulisco gli occhi e rileggo.
Vado nel guestbook e ci stanno una serie di guagliuncielli di 13 anni che flirtano e si danno appuntamenti per chiavare. Morto anche quel guestbook.

Non più un cantante. Né uno scrittore. Né una televisione. Né un CD.
Non un DVD prodotto da case "di massa".
Niente di niente. Manc o' cazz.

L'ultimo film sui precari l'abbiamo dovuto finanziare io e mio fratello (http://www.produzionidalbasso.com/italy/index.php)

I comunisti stanno scomparendo. Sono morti.

Oggi, come dice il mio amico di qualche scalino più sopra, essere comunisti è un modo di dire. Una moda. Una risata. Una sciarpa e due stracci stracolorati ripresi da Cavalli nell'ultima collezione autunno-inverno.
Essere comunista è farsi una canna e comprarsi la maglietta con CEGHEVARA e andare al concerto del primo maggio e ubriacarsi.
Essere comunista è fare i bucchini a manosmerza a molte persone contemporaneamente. E in questo le comuniste sono simili alle femmine di FORZITALIA.
Essere comunista è finanziare i mafiosi per comprarti il fumo migliore.
Essere comunista è andare a vedere D'Alema che parla di mafia a Caserta senza avere lo sdegno di sputarsi in faccia.
Essere comunista è votare DIESSE. O Rifondazione.
Essere comunista è accettare una moderazione centrista.
Essere comunista è non conoscere la storia e non leggere libri.

Essere comunista oggi, è come portare a spasso un PITTBBULL per tenerlo attaccato a un guinzaglio, lasciarlo pisciare su un marciapiede, fargli due carezze e lasciargli scassare il culo a una CIUAUA della signora di fronte che tiene il BIEMMEVVÙ.

Ma io, mò che tutti i comunisti stanno fallendo, sono morti o si prendono la comunione la domenica (Bertinotti compreso), che devo fare?

Mi devo solo scrivermi nei carabinieri?

Tanto già lo so, mò i MCR fanno come a quando Francesco Renga se ne andò dai Timoria per fare lo strunzo a Sanremo per poi mettersi, adesso, a far vedere che tiene la voce bella e a fare la fine del morto di fame come quella di Riccardo Fogli, lasciando il rock italiano nelle mani dei Negrita.

Negrita che piano piano, fra un anno ammassimo, ce li troviamo a cantare insieme a Gigi D'Alessio su Canale 5.

I Bisca. Morti.
I 99 posse. Morti.
Meg. La peggia pezzente fine coi tiromancino (oddio!).
Pino Daniele. Un gelato all'equatore. S'è squagliato! Echitemmuort.
Timoria. Morti.
La Pina. E chi è? Se lei è alternativa...
Neffa e i messaggeri della Dopa. Solo Neffa è rimasto, anche lui ha detto agli amici della dopa:

- "torno tra due minuti, il tempo di scendere a accattare le sicarette".

Mò fa pure lui il morto di fame.

Casino Royale. Morti.
Africa Unite. Per la via. Ma mai stati un granché.
Guccini oramai, quando canta, tutti i presenti si cacano il cazzo. Pure lui.
De Gregori. È vivo ma é morto.
De Andrè, è morto nel '99.
Britti canta cazzate, e ogni tatto sfesea assoli bucchini, ma si merita le mazzate in faccia.
Elisa, con Tinto Brass la vedo meglio.
Giorgia, se fa un calendario almeno...
Jack Folla, ha fatto quello che ha fatto. Ed è veramente morto ad Alcatraz. Anche se l'aveva detto che i suoi erano testamenti... e che testamenti...

Unici superstiti 24Grana e RadiciNelCemento. Forze.

Ma io mò chi cazzo mi devo sentire?
Non è possibile che devo cacare €40 puntozerozero, per sentirmi ancora Patty Pravo e Paolo Conte nei teatri.

Pure oggi, crolla un altro pensiero.
Si alza un altro muro.

Dio è morto,
Marx è morto,

ed anch'io oggi non mi sento molto bene.

12 commenti:

bbuio ha detto...

i massimo volume sono morti ma visto che non li hai citati può darsi che puoi rivivere un po' di passato..
i baustelle sono tutt'altro che morti hanno appena fatto un nuovo album..
ah.. pure i bisca hanno fatto un album nuovo.. l'ho scaricato ma non l'ho sentito..
poi c'è tutta la scena ska-reggae che non va malissimo.. roy paci scassa per esempio..

e soprattutto IO SONO VIVO E SCASSO PIU' DI TUTTI! non suono.. ma sono un comunista.. con la sciarpa.. con il pugno.. e con la storia!

Diavoletto_Taz ha detto...

Approposito di Baustelle... mi associo.
Aretuska & Roy Paci, Meganoidi, Subsonica, Giuliano Palma, e qualche Ska sparso si, ma vengono tenuti sotto torchio. Non escono. Chiusi.
Cmq mi associo alle tue opinioni.

Pugno chiuso, braccio teso e pesce tuosto.

willie coyote ha detto...

per esempio ti potresti ascoltare a palla i dream theater. oppure i genesis vecchia maniera, o i deep purple, o i led zeppelin, o vinicio capossela.
oppure potresti semplicemente nn ascoltare.
o meglio ascoltare il silenzio.
e' un ottimo esercizio
buon natale taz
buon anno

Anonimo ha detto...

buon natale un cazzo!!!...
comunisti si... ma oggi non fa clandestino!!... si sono sdoganati!
I papà che votavano P.C.I. sono fieri dei figli che militano nella Margherita o nei diesse...
Una volta i nostri genitori si cacavano sotto al solo pensiero che i loro pargoli diventassero comunisti... quando i loro figli poco più che babanetti parlavano con ammirazione dei brigatisti... usando il loro linguaggio... Una volta essere comunista significava bestemmiare in faccia alle processioni, non andarci col vestito nuovo... Dovevi litigare con i papà democristiani, fascisti o, peggio, socialisti... Diceva il big brother Lolli, rivolgendosi alla sua odiata piccola borghesia "Di disgrazie puoi averne tante, per esempio una figlia artista
oppure un figlio non commerciante, o peggio ancora uno comunista".
Godiamoci la goduria di ripudiare il natale...
Fanculo e in bocca al lupo (se va bene ci governerà Prodi...mannaggiasant...)

Anonimo ha detto...

La bellezza di essere comunista. Tristissimo ieri, oggi e sempre!!!

Dall'ultimo commento si percepisce a chiare lettere lo stato d'animo di coloro che sputano alle processioni! Ma non vi siete mai chiesti perchè siete così tristi???

Diavoletto_Taz ha detto...

E tu?
Tu ti sei mai chiesto che cazzo avete mai da ridere sempre voi borghesi di merda?
E ti sei mai chiesto che cazzo è una processione?
O perchè i preti e i discepoli del papa si vestono uguale agli stregoni delle prime comunità paleolitiche?
O perchè tu non hai mai scelto il cattolicesimo ma ti ci sei trovato dentro. E preghi.
Ti trovi nelle mazzate e mazzei.
Nel capitalismo e voti liberal-chic.
Nel centro commerciale e compri.
Nell'era tecnologica e prendi il GPS.

Automi programmati.

Mangiate merda!
Milioni di mosche non possono sbagliarsi!

bbuio ha detto...

i tempi sono cambiati.. e chi non se ne accorge fa la fine del soldatino di piombo.. che sia un partigiano o che sia un gladiatore.. la stessa fine la fa pure piero ma con un fiore al posto della merda.. oggi e sempre..

i tempi sono cambiati.. il papato non si accorda più con la cia contro la minaccia comunista in territorio sovietico.. i tempi sono cambiati.. le scuole private cattoliche oggi non sono più borghesi/alinenati/uniformanti della scuola statale.. da insegnante auspico l'introduzione di una scuola sociale.. i tempi sono cambiati.. oggi l'italiano medio di domenica non va a messa.. va al centro commerciale..

ricordare con malinconia chi sputava contro le processioni è pari ad andare sulle montagne a cercare i ribelli per unirvisi.. i tempi sono cambiati.. accorgetevene e vivete il presente! Vivere questi giorni.. non quelli dei nostri padri.. la storia deve insegnare.. non frenare l'azione di oggi catalizzando l'attenzione su di se..

gli attivisti sempre più spesso sono accompagnati da gruppi pseudo-cattolici.. lilliput l'ha fondata un prete.. gruppo abele, beati i costruttori di pace, libera sono state fondate da preti.. il papa è stato l'unico a condannare l'occupazione in iraq.. zanotelli è un frate e ha escluso la nestlè dalla fiera del cioccolato a roma.. sta dando una mano alla gente dei quartieri..

ci sono compagni e compagni.. ci sono i compagni che fanno e quelli che studiano.. sempre compagni sono.. ma l'appartenenza è una questione di attitudine..

bbuio

Anonimo ha detto...

l'appartenenza è una questione di appartenenza... altro che attitudine...e anche l'ideologia è una questione di appartenenza...mai ritenere universalmente giuste le proprie posizioni, quella non è ideologia ma pura e semplice arroganza intellettuale che può facilmente approdare al fanatisto, integrale o perplesso...
L'allegrone che va alle processioni con la cravatta, effettivamente ha colto nel segno... il L'INVIDIO... ecco perché rosico a natale... Chissà che uno di questi giorni, vinco la paura, mi compro una bella cravatta e mi tuffo anch'io nel gioioso vortice processionesco a partecipare con ardore ecumenico alle propalazioni paesane...
Poi, un ammirato appunto a bbuio... il presente è presente, la storia è storia... e vabbè... quello fa parte del vivere quotidiano, dell'adattamento evolutivo-sovrastrutturale... ma, cazzo, la passione è passione e la nostalgia, come la passione, vola al di sopra delle conoscenze e delle credenze... Fanculo al natale e fanculo a prodi... solo per bbuio evito di includere i preti (p.s. anche helder camara era un prete... ma questa è un'altra storia)

P. R. ha detto...

Ma di quali comunissti parlate?
Il comunista duro e puro divenuto un ricco dentista con una mofglie ricca e dottoressa?
Del comunista sindacalista che ha costruito la sua piccola fortuna medioborghese mettendoli in culo agli operai dove lavorava?
del comunista ingegnere, parente dell'innominabile, che ha fatto il comunista per fare soldi e farne fare alla famiglia?
Parlate del giovane comunista di sera ed insegnante di giorno, che lavora grazie ai corsi che gli sono costati una quanto una giacca di pelle umana?
O del giovane rivoluzionario che ottenuta la laurea è sparito, andando a vivere nella casa che i genitori gli hanno comprato nella capitale???
E cosa sarete voi tra qualche anno?
Comunisti, ingegneri o dottori?

Diavoletto_Taz ha detto...

Ricuttari.

Anonimo ha detto...

ma ke ti senti l'unico comunista al mondo?????e allora sei autorizzato a infamare gli altri????le ragazze ad esempio?????
"Essere comunista è fare i bucchini a manosmerza a molte persone contemporaneamente. E in questo le comuniste sono simili alle femmine di FORZITALIA."
ma cme ti permetti?????ki cazzo ti credi di essere???il nuovo CHE (con tutto il rispetto?) o stalin (sempre con rispetto, anke se era un dittatore) o magari FIDEL?????nn sei un cazzo se fai qst discorsi di merda!!!!
e con qst ho detto tutto........

Diavoletto_Taz ha detto...

il cielo si abbagliò gli uomini con un raggio di sole, ed uno scroscio d'applausi piovve giù:

clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap clap