27.4.06

PeaceKeeping: +2 e 1/2

Gli italiani morti erano esperti.
Ci hanno rassicurato.
La missione era di pace.
Ci hanno rassicurato.
Ci hanno rassicurato anche gli americani, quelli che l'altro ieri hanno detto che se gli iraniani non levano di mezzo la storia dell'uranio ce la sparano loro per primi la BOMBATOMICA in mezzo alle pacche, proprio mentre sotto si sentiva la voce di Condoliza Raiss che diceva:
- Dicitece zompaperete, dicitece zompaperete!
Per i morti italiani, esperti, era la settima, l'ottesima missione che si facevano nel giro di qualche anno. Alcuni dicono addirittura l'a-nonima.
Oltre la golf grigia metallizzata colle luci blu e i cerchi in lega, il matrimonio, l'orologio, i ginz DIENGI e gli occhiali VOG, ardivano d'acquisire qualche bene immobile.
Ne avevano diritto cribio!
Và a loro un abbraccio ultimo, commosso e tristissimo. Una stretta ai compagni morti nel tentativo di accumulare ricchezze in questo mondo giocando coi fucili, i carriarmati e qualche blindato. L'altro mondo ha fatto prima di loro.

Il ministro Martino era dispiaciuto. Il presidente della Repubblica pure. Addirittura, Bondi ha detto che $ilvio era commosso... Ma forse era per l'esito del processo SME.

Tutti erano commossi, e presumo permarranno in tale condizione per i giorni a venire. Persino le veline, le letterine, le quellecheilcalcine, le lasettine e le tiggiduine. Perfino la rubrica "GUSTO" del tiggicinque oggi era più triste del solito, il tizio che presentava "Le uova della nonna" aveva una cravatta marrò... molto triste.
Il Papa... perfino il Papa, mosso da profonda disperazione, ha scritto un telegramma concitato alle famiglie delle vittime e contro i terroristi.
Il Papa, che non ha mai detto "Ritiriamo le truppe". Il Papa che non ha mai detto "Buttiamo i fucili". Il Papa che non ha mai detto:
- "Echivemmuort turnatavenne a' casa tutti quanti!".
Il Papa che nel nuovo libro del catechismo ha fatto scrivere che la Chiesa non è contro la pena di morte.
O' papa è nu schifuso!!!
Non serve sparare. Non servono le missioni arcobaleno. Non servono le parole e le facce belle cogl'occhi bassi.
Neanche la golf. E nemmeno i cerchi in lega.
E no, non è vero che si spara per non essere disoccupati, che fare il militare è un mestiere, e che la guerra è un lavoro come un altro.
Non ditemelo... non oggi.

18 commenti:

una lettrice... ha detto...

... ieri ero in un locale con un ex-uaglione ammazzato da poco, col fegato accartocciato dall'ennesima sbronza, che riflettevo su quel fenomeno sociale di ripiegamento emotivo che gli esperti chiamano "incalcolabilità affettiva delle vittime", e cioè quando i morti sono troppi, la dimensione del lutto si annichilisce, ché se si volesse provar dolore per ciascuno di loro, si perderebbe il lume della ragione. Io non ce l'ho mai avuto, il lume della ragione, così dopo gli ennesimi attentati di Tel Aviv e Dahab, sono scoppiata a piangere come una bimba a cui hanno sottratto le caramelle... e dentro una voce gridava BASTA, e qualcuno m'avrà pure riconosciuto là in mezzo e non oso immaginare cosa ha pensato! Stamattina poi, non bastava la sbornia, c'hanno pensato i telegiornali a farmi risalire nausea e mal di testa... e il mio senso della giustizia s'è ammosciato, come il cazzo di un uomo, quando si sente dire dalla propria compagna "ma tu mi sposerai mai?"... e pure tra quei soldati uccisi, oltre ai giovani che speravano in un rapido incremento delle loro finanze personali e basta, c'era pure chi laggiù c'è andato perché, al ritorno, se la voleva sposare davvero la propria donna, perché a casa aveva ben poco da magiare altrimenti. E' il sistema che è sbagliato, non gli uomini, quelli spesso sono disperati e basta. Quelli sono solo Uomini, mentre chi ha interesse a fare questa guerra, è ben altra gente, che di umano ha poco o niente, e non esattamente quei soldati. Io non credo che quei carabinieri morti si sentissero dei Libertadores o sposassero le scellerate convinzioni politiche di alcuni governi occidentali, è che non sempre si ha una scelta forse, quando oltre al bene tuo devi pensare a quello di tuo figlio o di tua moglie. Ma è vero, il soldato non fa l'uomo... qualche volta viceversa... eppure non è ancora sufficiente a giustificare questa fottuta guerra neo-colonialista. Ma lo sporco sotto le unghie, quello non se lo ritrovano i soldati morti in un eccidio, tra la polvere e la merda, ma Chi ce li ha spediti.

Diavoletto_Taz ha detto...

"Maledetti voi, signori del potere
che muovete la vita di persone
coi vostri fili da burattinai.
Maledetti voi per aver ucciso
la mia vita di bambino
che non aspettava altro signori miei,
che parole non come "arrivederci" o "addio",
ma MAI."

Luca Moro - "Maledetti voi" - "Piazza delle 5 lune" (sigla finale)

(la mando via mail a chi la vuole)

Anonimo ha detto...

Carminù, finalmente ti vedo triste per quei ragazzi.. forse fino ad ora non lo avevo capito, o tu lo avevi nascosto. Mi basta questo per dirti che il resto non conta, perchè allora siamo più uguali di quanto mi stessi convincendo.

------------
The UnReal Taz

Diavoletto_Taz ha detto...

No, siamo diversi. Radicalmente diversi.
Due persone uguali non hanno ragione biologica di esistenza.
cheers

ilcavatappi ha detto...

come abiamo già scritto, abiamo vergognosamente bisogno di morti italiani per ricordarci che ci sono le guerre.
taz, sei l'orsetto del mio cuore.
marco buffardo

una lettrice... ha detto...

Il commento di Taz al post datato 11/04/06 che recitava:

"x la lettrice:
leggiamo qualcosa insieme?"

Era mica per moi? Pensa, non l'avevo letto! Ultimamente son parecchio distratta...

Leggiamo IL MURO di Sartre, va'... un racconto a testa, ma solo se di sottofondo ci spariamo Night After Sidewalk di Kaki King, e di contorno ci beviamo un paio di Margaritas... ché Jean-Paul vuole un incentivo ;)

cmq non so' Sarah! Prrrr

sagami ha detto...

Oggi è meglio non dire nulla...
un vero silenzio credo sia la cosa migliore...

Leilani ha detto...

L'ipocrisia ammazza due volte.
Un abbraccio

bbuio ha detto...

se continuiamo a vedere le persone come individui finiamo per giustificare tutto.. anche l´imbracciare un fucile per farsi il golf..

mi sono appena ricordato che sono capace di convogliare amore su un´unica destinazione ma sono prima di tutto un essere umano e il mio amore per me e per lei passa per l´amore che ho per la mia razza..

che é sempre il primo..

siamo parti di un insieme.. se ragioniamo ignorando questo concetto facile facile ce caputamm mane e pere..

quei soldati italiani che sono morti l´altro giorno PER ME non sono italiani, non hanno un nome, non hanno una storia, una donna, non hanno un desiderio, ne una meta.. sono solo uomini.. e se ne sono dimenticati accecati dai loro natali, dalla loro donna, dalla loro storia..

sono un essere umano e me ne vanto..

(queste cose le avevo scritte molto tempo fa in una forma piú leggibile, spero si capisca lo stesso)

buone cose.

Diavoletto_Taz ha detto...

Anche io voglio un incentivo, magari governativo.
Ho il ciclo... stasera non posso venire a leggere GIANPOL.
Oggi no, ma domani...

Roberto ha detto...

x sagami: se ci pensi dovremmo stare zitti tutti i giorni per tutto il giorno.

una lettrice... ha detto...

UOMINI... che strano, è sempre la parola chiave. "Le guardi mai le stelle?", mi è capitato di chiedere ultimamente, "... e lo vedi quanto siamo piccoli?"
Eppure abbiamo già vinto, solo per il fatto di esser Uomini. Dovremmo solo imparare a non spalmarci su certe realtà, questo si, come può essere aderire ad una guerra fratricida ed ingiustificata... dovremmo imparare a non renderci Servi. Ma nella nostra uguaglianza, nella nostra folle umanità, quanto sappiamo esser Diversi... e ancora è proprio questo a salvarci.

Diavoletto_Taz ha detto...

Se il libero arbitrio ci distinguesse dai porci, saremmo colpevoli.
Ma siamo porci, indi scevri d'ogni colpa.

E come dicono quiggù:
"...si, ma il problema è un altro."

rob stanco ha detto...

Uomo è chi l'Uomo fa
Porco è chi il Porco fa

... e chi arbitra è cornuto, c'è poco da fare...

(forrest gump)

una lettrice... ha detto...

oy, ma almeno mi aspettavo un piccolo post sul neo-eletto presidente della Camera, ecchecazzo! A chi è piaciuto il passaggio: "Sono un uomo di parte..." ^_^
finalmente un nome che quando lo pronunci sa di pulito, Fausto Bertinotti, qualcuno che ha già messo le carte in tavola al suo primo giorno di mandato.
Uè forse una lettura interessante da fare sarebbe proprio LA DEMOCRAZIA AUTORITARIA del Compagno Tweedy Bert ;)
Ciauz

semprescomoda ha detto...

si peró il mio blog con firefox non si vede bene. e il link a te ce l'ho sul mio blog... commammafa!?!?
comunque é bellino il tuo contributo al mondo del software libero.
mo mi leggo i 35 post arretrati...

ilcavatappi ha detto...

Ok, usiamo Explorer. ma solo perchè Firefox (o Opera) ci fanno troppo fighetti: non siamo così intelligenti.

vorremo dedicare questo post agli operai.

tivibbì

Diavoletto_Taz ha detto...

Se non si vede bene con firefox significa che la pagina non rispetta gli standard del linguaggio ed usa "robba da ECCSPLORER". :)

Scegliere è il software libero è un dovere politico. :)